fbpx

Riciclaggio a freddo

Riciclaggio a freddo

treno di riciclaggio - riciclaggio a freddo

Il riciclaggio a freddo è una tecnologia ormai matura grazie a migliaia di lavori eseguiti con successo in tutta Italia, paese in cui l’impiego si è imposto soprattutto nelle zone dove la scarsità di materiali ha reso fondamentale questa scelta. 

 Oggigiorno, per le imprese e le Amministrazioni, il riciclaggio a freddo delle pavimentazioni stradali costituisce una soluzione economica, ecologica e veloce a problematiche complesse di intervento. 

 Il riciclaggio a freddo dell’asfalto è il primo passo per costituire un efficiente sistema di manutenzione e un valido metodo per riabilitare quelle pavimentazioni stradali irrimediabilmente compromesse da un impiego gravoso o da standard costruttivi non adeguati ai carichi effettivamente sopportati.

 Ecovie, leader in questo settore, offre tutta la propria esperienza e competenza al fine di ottenere lavori di sicuro successo. 

Riciclaggio a freddo con bitume schiumato

 La prima fase necessaria per un corretto approccio agli interventi di riciclaggio a freddo è lo studio preliminare condotto in laboratorio, per valutare i miglioramenti ottenibili mediante il trattamento dei materiali in sito con l’aggiunta dei leganti. Prima di tutto, è necessario studiare e classificare il materiale presente in sito e successivamente valutare i miglioramenti delle caratteristiche meccaniche, dopo aver aggiunto i leganti appena descritti. Il risultato di questa indagine preliminare porterà a valutare la fattibilità dell’intervento e in caso di esito positivo a determinare le percentuali ottimali di leganti da addizionare nell’ impasto.

Riciclaggio a freddo

 La rigenerazione in sito avviene tramite il cosiddetto “treno di riciclaggio” a freddo  composto da specifici macchinari che consentono la fresatura della vecchia pavimentazione stradale e la sua miscelazione in sito con leganti bitumosi e cementizi. Nella fase finale il procedimento viene eseguito da rulli vibranti, grader dotati di strumentazione robotica auto-livellante 3D per la compattazione e la sagomatura della superficie stradale. 

La seguente infografica spiega il procedimento, i mezzi e i materiali usati per il riciclaggio a freddo delle pavimentazioni.

 

COME FUNZIONA

Legante idraulico Cemento Portland
Riciclatrice WR250 – max. profondità di intervento 40 cm
Compattazione con rullo ferro-gomma vibrante liscio Hamm H20i da 20 ton e rullo gomma-gomma Hamm GRW280i da 28 ton
Sagomatura finale con motolivellatrice grader CAT 12M dotato di strumentazione robotica autolivellante Trimble

 Riciclaggio a freddo con emulsione sovrastabilizzata

La rigenerazione con emulsione sovrastabilizzata viene realizzata con appositi macchinari che permettono la miscelazione del materiale da rigenerare con emulsione bituminosa sovrastabilizzata, cemento e acqua.

Il riciclaggio in profondità viene effettuato in caso di intervento strutturale come il consolidamento di pavimentazioni stradali compromesse o deteriorate.

Rigenerazione a freddo con bitume schiumato

Il “Conglomerato schiumato o espanso”  è il prodotto di una miscela di aggregati e bitume schiumato. Il biutme viene riscaldato fino a 170° per poi essere iniettato con acqua a temperatura ambiente assumendo un caratteristico aspetto schiumoso. 

La schiuma fa aumentare la superficie delle particelle del bitume provocandone l’espansione e riducendone la viscosità rendendolo più adatto alla miscela con aggregati freddi e umidi. 

La tecnica della rigenerazione a freddo con biutume schiumato consente di ottenere una garanzia per le prestazioni del pacchetto stradale.

 

Visualizza il nostro Portfolio